Pubblicato il

La porta di Socrate

Partiamo con una citazione: “una vita non compresa, senza ricerca, è una vita non degna di essere vissuta da un essere umano”. E’ il celeberrimo Socrate, le cui parole, attraversando i secoli, raggiungo anche quest’angolino di internet. Senza contare che è un po’ la mia filosofia di vita.

La domanda che mi è sempre ronzata intorno, che ho quasi paura anche a fare agli altri, perché avrei come paura di offendere il prossimo, è tu conosci la tua vita? Il tuo essere? Il mondo che ti circonda?

E’ un po’ come attraversare la porta che si è sempre fissata e scoprire un mondo assurdo, che supera anche le proprie credenze, che sorprende e che spaventa. Lo vedi negli occhi delle persone se l’hanno attraversata o meno, lo vedi nei loro gesti, nel modo in cui affrontano i problemi e le esperienze. Mi sento inquieto, un po’ spaventato, deluso e un po’ malinconico quando cammino per la città, sono in treno o sulla metropolitana, circondato da tante persone e mi chiedo se loro hanno varcato la soglia, cercando di capirlo dai loro dettagli, uno sguardo, un gesto, perché vedo che pochi, davvero pochi sono dall’altra parte. O magari lo penso solo io e tutto questo è sbagliato, forse tante persone hanno seguito il bianconiglio Socrate nella sua tana. Lo spero. Lo spero veramente, perché penso che se io non fossi così come sono, se fossi un superficiale, uno che pensa sempre alle donne, a divertirsi, a fare soldi, ai problemi del lavoro penso che mi suiciderei. Certo ancora sono “giovane” nel senso che non ho sulle spalle una famiglia da mantenere e come far arrivare tutti a fine mese. Sono perfettamente consapevole che lo stress che inducono questi problemi tolgono tempo al “filosofeggiare inutile”, però penso che invece molti di loro quando avevano la mia età magari questi pensieri li hanno fatti.

Forse è proprio questa l’età per farli, perché poi si è troppo presi da altro e prima si è ancora troppo acerbi. Forse poi il mondo stufa, forse poi si crede di sapere tutto. Non lo so, ancora non ci sono arrivato. Con quello che ho letto e ho studiato però io so che alcune correnti di pensiero me le porterò sempre dentro, soprattutto due, di poeti e scrittori tra i più famosi d’Italia: Pascoli e D’Annunzio. La visione del mondo con gli occhi di un bambino e la passione per l’estetismo e la bellezza del mondo. Senza contare tantissimi altri che mi hanno indicato la chiave per aprire la porta.

Insomma, voglio solo continuare a cercare di comprendere più cose possibili di me e del mondo finché non tiro le cuoia, per il semplice gusto, non tanto di dare un senso al mondo o alla mia vita, ma semplicemente perché non vivo in altri mondi, e sarebbe uno spreco non farlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...