Pubblicato il

Intro

E’ il mio primo post qui su wordpress, ma sono circa 5 anni che non tengo un blog o scrivo qualcosa di decente. Una volta andavo a ricercare le profondità dell’animo umano, ma una volta che si trovano certi mostri è già difficile affrontare il proprio che scovare quelli delle altre persone, metterli di fronte ad esso e farglielo combattere. Anche perché, diciamola tutta, non è che sempre ti ascoltano. No dai ammetto che ogni tanto lo faccio ancora. Ma è colpa mia se solo vorrei che le persone fossero diverse, più consapevoli di sé e del mondo che le circonda?

Si, è colpa mia. Beh, ora non è che vado in giro a fermare le persone a caso, ma con quelle che mi ruotano intorno ho sempre la curiosità di scavarci dentro. Del resto l’ho fatto anche con me, e per una volta razzolo quello che predico. Ma ho sconfitto i miei mostri? No, o comunque non tutti, ci sto combattendo ancora, ma la maggior parte delle volte è solo accettazione di essere anche quelle cose oscure che troviamo nei meandri del cervello. E’ l’unico modo per controllarle e magari volgerle anche a proprio favore. Come? Ah, il bello è che cambia da persona a persona e dalla situazione. Non so comunque, ripeto, sicuramente esagero, anche perché non voglio certo passare per quel supereroe, però, quando le persone a cui tengo mi dicono “grazie Ale per avermi fatto riflettere”, allora sono spinto a proseguire.

Ma tutto ciò penso sia dovuto alla mia curiosità. E’ come un immenso buco nero che vuole divorare tutto lo scibile che può. Leggo Focus da quando sono bambino e mi faccio ronzare intorno anche altre riviste, preferendo sempre le nuove conoscenze di persone che sanno qualcosa che magari non so, piuttosto a persone di una banalità e superficialità palese. “Ma è ovvio”, penserà chi legge (ma chi legge?), purtroppo no. Facile dire che una cosa è ovvia quando è già stata messa nero su bianco (un po’ come questo discorso), però riflettendoci bene, guardando tutte le persone che si conoscono, si trova molta più superficialità di quanta se ne immagini. O tanto di cappello a chi non ne trova, certo se anche lui non è un superficiale come il circondario. Però sogno sempre che se le persone cambiassero la loro mentalità, allora potremmo cambiare anche questo “Paese” che è l’Italia. (Io lo penso da una vita e il nostro Premier Monti l’ha “confermato” qualche settimana fa)

Come già facevo in precedenza, userò questo blog per poter mettere per iscritto i pensieri in modo da riordinare la mia testa, che in questo periodo ne ha bisogno più che mai. Se poi avrò gente che leggerà quello che scrivo, magari commentandolo anche, a me può far solo piacere, ma non è nel mio interesse primario. Non seguirò un tema, ma parlerò di quello che mi passa per i neuroni. Penso sia tutto. Pace e prosperità.

Annunci

6 risposte a “Intro

  1. Mr.Loto

    Non puoi obbligare la gente a cambiare e nemmeno ad aprire gli occhi, fosse anche per il loro bene… e te lo dico per esperienza.
    Puoi esprimere le tue idee tentando di dare la possibilità a chi hai di fronte di vedere una realtà differente ma poi devi lasciare a loro la scelta … anche perchè a sbagliare potresti essere tu! 😉
    Essere curiosi può essere un vantaggio se ci si orienta nella giusta direzione.

    Un saluto

    • robotalex

      Temo che tu abbia perfettamente ragione! La scelta alla fine sta a loro, oppure potrei semplicemente sbagliare io… Forse è solo un sogno utopico, o magari accadranno delle cose per cui saranno obbligati a scegliere, chi lo sa. Grazie di essere passato! 🙂

  2. laurin42

    Niente è per caso.
    E si incontrano solo le persone che sono in sintonia.
    E’ un ritrovarsi e lo scambio arricchisce e attira altri in sintonia.
    Si costotuisce una forma pensiero che aiuta a riconoscere che siamo piccole scintille di energia in viaggio verso lo stesso scopo:
    Avere consapevolezza di se stessi.
    Niente è per caso. Quindi felice di averti incontrato!
    Siamo in sintonia.
    Love
    L

  3. Ciò che scriviamo è interessante nella misura che si scrive ciò che si pensa. Ciò che proponi nel tuo blog stimola la riflessione. Abbiamo un pò tutti un certo caos mentale ma esserne consapevoli è segno di autenticità. Non ti nascondi dietro discorsi artificiosi, ecco perchè leggerti è interessante e arricchisce, in ogni caso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...